Enrico Carraro

Viola

da 6 al 9 settembre

Enrico Carraro nasce nel 1985.
Dal Gennaio 2013, vincitore di concorso, direttamente scelto dal M° Gianandrea Noseda, ricopre l’incarico di Prima viola presso l’orchestra d’opera del Teatro Regio Torino e la Filarmonica TRT. Con la sua orchestra ha suonato in alcune tra le sale più importanti del mondo (Carnegie Hall di New York, Bunka KaiKan e Suntory Hall di Tokyo, Marinskji Theatre di San Pietroburgo, Sala Tchaikovsky di Mosca, Wiener Konzerthaus), partecipando a festival di importanza mondiale quale il “Festival de Paques” di Aix en Provence, “Stresa Festival”, Mito, “Edimburgh International Festival” ed ha inciso per Deutsche Grammophon, Warner Classics/Erato, Chandos.
Nel Marzo 2014, si ė esibito come solista nella stagione sinfonica “I Concerti” eseguendo la Sinfonia Concertante di Mozart.
Nel biennio 2011-2012, sempre previo concorso, è stato Prima viola dell’orchestra da camera dei Pomeriggi Musicali di Milano, con la quale si è esibito anche da solista interpretando la prima esecuzione della Sinfonia concertante per viola, contrabbasso ed orchestra di fiati e percussioni composta da Alberto Cara, poi incisa per l’etichetta Tactus.
Tra le orchestre con le quali ha collaborato come prima parte citiamo l’Orchestra del Teatro “La Fenice” di Venezia, l’Orchestra dell’OpernHaus di Zurigo, la Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna, l’Ulster Orchestra di Belfast, il Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto, l’Orchestra d’Archi Italiana, i Solisti di Pavia.

Nell’estate 2019 ha svolto il ruolo di “coach” per la sezione delle viole della “Pancaucasian Youth Orchestra” nell’ambito dello “Tsinandali Festival” in Georgia, importante progetto internazionale per l’aggregazione dei popoli della regione Pancaucasica.

E’ stato presente in qualità di violinista e di violista a diverse stagioni di musica da camera, tra le quali gli “Amici della Musica” di Firenze, le “Settimane musicali” di Vicenza, i “Solisti di Pavia”, il “Festival Internazionale di Musica” di Portogruaro e il “Gravedona Music Festival”, “Brahms a Milano” , avendo il piacere di collaborare con artisti del calibro di Giovanni Angeleri, Simone Briatore, i Cerrato Brothers, Mario Brunello, Enrico Dindo, Ilya Grubert, Sonig Tchakerian, Piero Toso. È presenza stabile nella stagione di musica contemporanea “EstOvest Festival” con il NEXT quartet.

E’ fondatore di due gruppi cameristici. Il Trio Poem, nato nel 2005 sotto la guida di Giovanni Battista Rigon, pianista del Trio Italiano, ha inaugurato, dopo un lungo restauro, la Chiesa di santa Caterina in Padova, luogo di sepoltura di Giuseppe Tartini, è stato regolarmente invitato in Italia e Europa (CERN di Ginevra) e
ha vinto il primo premio di diversi concorsi tra i quali nel 2009 il “Città di Padova” e nel 2010 il concorso “Rospigliosi”. Il Trio si è perfezionato per due anni con il Trio di Parma presso la “Scuola Internazionale di Musica da Camera” a Duino e all’Accademia Santa Cecilia di Portogruaro.
E’ stato il violista del quartetto “Leverkuhn”, si è perfezionato presso l’Accademia Stauffer con il quartetto di Cremona ed e’ stato ensemble in residence presso la Fondazione culturale Pini a Milano.

E’ diplomato in violino e viola presso i Conservatori di Padova e di Vicenza e deve la sua formazione musicale a Sonig Tchakerian e Davide Zaltron. Si perfeziona con Ilya Grubert e Simone Briatore all’Accademia Santa Cecilia di Portogruaro (Ve), Leon Spierer, Danusha Waskiewicz all’Accademia dell’orchestra Mozart di Bologna ed Alfredo Zamarra.

Dal 2015 ricopre la carica di Consigliere nella Filarmonica Teatro Regio Torino.
Ottenuta la maturità classica, è laureato in economia presso l’Università di Padova.